In primo piano

Il Consiglio federale avvia la procedura di consultazione relativa all’ordinanza sulla cibersicurezza

22.05.2024 - Nella sua seduta del 22 maggio 2024 il Consiglio federale ha avviato la procedura di consultazione relativa all’ordinanza sulla cibersicurezza. L’ordinanza indica in che modo dovrà essere attuato l’obbligo di segnalare ciberattacchi a infrastrutture critiche, disciplina l’organizzazione per l’attuazione della ciberstrategia nazionale e specifica i compiti del nuovo Ufficio federale della cibersicurezza (UFCS). L’ordinanza stabilisce inoltre quali autorità e imprese sono esentate dall’obbligo di segnalazione. La consultazione si concluderà il 13 settembre 2024.

Settimana 20: patchday – maggiore sicurezza digitale grazie a regolari update

21.05.2024 - L’azienda Microsoft, produttrice del diffusissimo sistema operativo Windows e del ben noto ambiente Office, pubblica una volta al mese degli aggiornamenti ai propri prodotti. Gli altri produttori di software seguono ritmi diversi, ma in ogni caso tali aggiornamenti vanno presi sul serio. Le cosiddette patch (in inglese «pezze», «toppe»), volte a migliorare la funzionalità e le prestazioni dei software, servono soprattutto a incrementare la sicurezza dei prodotti e a proteggere gli utenti da potenziali attacchi.

La cibersicurezza a portata di tutti: evento di sensibilizzazione per PMI

16.05.2024 - Ancora oggi molte PMI considerano i ciberattacchi come una minaccia astratta e poco tangibile. Sebbene la loro consapevolezza sulle ciberminacce sia cresciuta, esiste ancora una grande discrepanza tra ciò che conoscono e ciò che mettono in pratica. Per aiutarle ad avvicinarsi a questa tematica, l’Ufficio federale della cibersicurezza (UFCS) e l’associazione ITSec4KMU organizzano un evento gratuito di sensibilizzazione per le PMI che si terrà l’11 giugno 2024 a Berna.

Settimana 19: lo smartphone come tallone d’Achille, ovvero come i cibercriminali aggirano l’autenticazione a due fattori

14.05.2024 - Al giorno d’oggi l’accesso a molte applicazioni su Internet viene protetto tramite un’autenticazione a due fattori dove gli smartphone rivestono un ruolo sempre più importante fungendo da secondo fattore di sicurezza per connettervisi. Per questo motivo i cibercriminali cercano sempre più spesso di accedere anche a questi dispositivi in modo da ottenere tutte le credenziali necessarie. Un esempio notificato all’UFCS la settimana scorsa dimostra che l’inserimento di una password in caso di un attacco di phishing contro un servizio Internet a prima vista non critico può avere gravi conseguenze e addirittura bypassare l’autenticazione a due fattori.

Florian Schütz a Birmingham per rafforzare la cooperazione internazionale nel settore della cibersicurezza

13.05.2024 - Dal 13 al 15 maggio 2024 il direttore dell’Ufficio federale della cibersicurezza Florian Schütz parteciperà a due manifestazioni importanti a livello internazionale nel settore della cibersicurezza che si svolgono a Birmingham. L’obiettivo di questo viaggio è di rafforzare la collaborazione internazionale nel settore della cibersi-curezza e della lotta contro i ransomware.

Settimana 18: truffe su piattaforme di crowdfunding

07.05.2024 - Le piattaforme di crowdfunding hanno rivoluzionato il modo in cui i progetti creativi e le innovazioni ricevono sostegno finanziario. Tuttavia anche questi siti non sono immuni da pratiche fraudolente. I tentativi di truffa possono ostacolare le campagne di crowdfunding o intaccare la fiducia dei donatori. Per questo motivo è importante che i fondatori delle campagne e i donatori conoscano i rischi, siano attenti e si proteggano dai tentativi di truffa.

Raddoppio dei ciberincidenti segnalati e aumento dei tentativi di truffa con l’IA

06.05.2024 - Nella seconda metà del 2023 l’UFCS ha ricevuto oltre 30 000 segnalazioni di ciberincidenti, il doppio rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L’orientamento strategico del nuovo ufficio federale si basa su quattro pilastri per aumentare la cibersicurezza della popolazione, dell’economia e delle autorità in considerazione dell’aumento delle minacce e dell’avvento delle truffe legate all’IA.

Settimana 17: Pianoforti regalati e false etichette dei pacchi: varianti della frode sui piccoli annunci

30.04.2024 - Da diversi anni gli svariati portali di piccoli annunci godono di una certa popolarità tra le persone che vogliono vendere e acquistare dei beni, che li rende però molto allettanti anche per i malintenzionati. Le frodi legate agli annunci sono infatti uno dei reati più comuni denunciati alla polizia.

S-U-P-E-R.ch – Attenzione ai malware

25.04.2024 - I criminali informatici sviluppano malware per peseguire diversi obiettivi. A seconda dei casi, il malware può disturbare o impedire l’attività normale di un dispositivo, sottrarre dati o spiare il comportamento degli utenti. Al giorno d’oggi in una prima fase viene inviato sempre più spesso un cosiddetto downloader. All’inizio non è chiaro quale sarà il danno che questo tipo di malware andrà a causare.

Settimana 16: Quando le coincidenze fanno il gioco dei truffatori

23.04.2024 - L’UFCS riceve sempre più segnalazioni da parte di vittime che hanno ricevuto e-mail fraudolente che sembrano plausibili perché corrispondono a una situazione da loro effettivamente vissuta. In questi casi è particolarmente difficile riconoscere questo tipo di e-mail, come dimostrano tre esempi segnalati all’UFCS nelle ultime settimane. Tuttavia, seguendo alcune regole di base, è possibile riconoscere anche questo genere di messaggi.

Informazioni degli anni precedenti

Ultima modifica 28.12.2023

Inizio pagina