La settimana 33 in retrospettiva

24.08.2021 - La scorsa settimana l’NCSC ha ricevuto un discreto numero di segnalazioni. Mediante una presunta offerta promozionale su Youtube relativa alla criptovaluta «Cardano», dei truffatori hanno tentato di indurre gli utenti a effettuare grossi «investimenti». Con cinque segnalazioni, i casi di ransomware sono di nuovo aumentati leggermente. All’NCSC sono inoltre stati segnalati diversi conti su Instagram e Telegram che offrono certificati di vaccinazione e certificati COVID.

Presunta offerta promozionale da parte del fondatore di «Cardano»

All’inizio della scorsa settimana, durante una diretta streaming su Youtube è stata promossa una presunta offerta promozionale relativa alla criptovaluta «Cardano». «Cardano» è un progetto basato sulla blockchain nell’ambito delle criptovalute. Nella diretta su Youtube è apparso anche il fondatore di «Cardano» Charles Hoskinson. L’offerta sembrava molto allettante: versando un importo a un determinato indirizzo wallet della criptovaluta, in un secondo momento si sarebbe ricevuto il doppio dell’importo. Ciò a condizione che la somma versata fosse compresa tra 2500 e 800 000 monete cardano. All’attuale corso di cambio pari a 2.27 franchi svizzeri, si sarebbe trattato dunque di un importo fino a 1,8 milioni di franchi, che poi sarebbe stato raddoppiato. Sul sito web indicato per ottenere informazioni più dettagliate appariva inoltre un contatore con la cifra ancora disponibile per la promozione allo scopo di mettere l’utente ulteriormente sotto pressione. Il contatore sembrava infatti avvicinarsi allo zero nel giro di pochissimo tempo.

Presunto video promozionale di «Cardano» su Youtube
Presunto video promozionale di «Cardano» su Youtube

Ovviamente un’offerta simile non può che essere fasulla. Questo tipo di truffa non è una novità. Le cosiddette campagne «give away» esistono da tempo in svariate forme. Ad esempio, la stessa offerta di raddoppio della somma versata è stata pubblicata anche nella versione con Elon Musk. Il fondatore di «Cardano» Charles Hoskinson si è già espresso al riguardo, prendendo le distanze da questi tipi di video. Ha precisato che il discorso apparso nel video risaliva a una conferenza e che non c’entrava nulla con l’offerta pubblicizzata.

Video come questi vengono pubblicati regolarmente. Una volta è stato hackerato anche un canale Youtube con oltre 500 000 follower per diffondere una presunta promozione. Nel frattempo l’account è stato bloccato.

  • Ignorate le offerte di questo tipo: normalmente, maggiore è il rendimento promesso, maggiore è anche il rischio;
  • non lasciatevi mai mettere sotto pressione;
  • segnalate canali simili a Youtube.

Certificati di vaccinazione e certificati COVID in vendita 

Account su Instagram che offre presunti certificati di vaccinazione e certificati COVID
Account su Instagram che offre presunti certificati di vaccinazione e certificati COVID

La scorsa settimana, l’NCSC ha ricevuto varie segnalazioni di conti su Instagram e Telegram che vendono certificati di vaccinazione e certificati COVID. Anche sul sito Cybercrimepolice.ch è stato pubblicato un avviso riguardante vari gruppi e canali presenti sul servizio di messaggistica Telegram, che offrono presunti certificati di vaccinazione e certificati COVID «autentici». Il certificato desiderato sarebbe fornito dopo il pagamento di un importo compreso tra 100 e 125 franchi svizzeri o euro sotto forma di bitcoin. In realtà, l’importo viene versato su un indirizzo bitcoin del truffatore e il prodotto non viene mai fornito.

 

Non accettate simili offerte e non versate bitcoin all’offerente.

Quando le vittime di truffa vedono le cose «sotto un’altra luce»

l tipo di frode segnalato più frequentemente all’NCSC è la truffa dell’anticipo via e-mail. Alla vittima viene promessa un’ingente cifra di denaro. Se si risponde a messaggi di questo tipo, viene richiesto con qualche pretesto (commissioni, spese legali, imposta sull’utile ecc.) di versare un anticipo. Le storie inventate dai truffatori sono sempre le stesse. Generalmente si tratta di un’importante eredità. Un presunto avvocato dichiara che non sono rimasti né parenti né familiari e che il destinatario dell’e-mail è quindi stato scelto come unico erede. La medesima truffa viene fatta con presunte vincite alle lotterie. Anche in questi casi, al destinatario viene promessa una grossa somma di denaro, nonostante non abbia mai partecipato a una lotteria.

E-mail di truffa dell’anticipo da parte dell’Ordine degli Illuminati
E-mail di truffa dell’anticipo da parte dell’Ordine degli Illuminati

Ora all’NCSC è stata segnalata una versione più bizzarra. Alla vittima è stata proposta l’adesione all’Ordine degli Illuminati. Unendosi all’Ordine, oltre a ricevere un milione di franchi svizzeri come regalo di benvenuto, sarebbe stata versata una cifra mensile pari a 10 000 franchi. Gli interessati dovevano semplicemente annunciarsi a un indirizzo gmail. Pur essendo più stravagante, si tratta comunque di una truffa dell’anticipo.


Siate scettici se ricevete e-mail in cui vi si chiede di compiere un’azione minacciandovi con eventuali conseguenze (perdita di denaro, denuncia penale o procedura giudiziaria, blocco del conto o della carta, opportunità sfumata, sfortuna).
 


Statistiche attuali

woche33_it

Segnalazioni della scorsa settimana per categoria

Segnalazioni a settimana negli ultimi 12 mesi

Ultima modifica 24.08.2021

Inizio pagina

https://www.ncsc.admin.ch/content/ncsc/it/home/aktuell/im-fokus/wochenrueckblick_33.html